lunedì 19 dicembre 2011

SUPER, Attento crimine! (J.Gunn, 2010)

Frank Darbo (Rainn Wilson) vive una vita tanto poco soddisfacente da vantare solo due momenti felici: il "sì" di sua moglie (Liv Tyler) il giorno del matrimonio, e l'aver indicato ad un poliziotto la direzione verso cui era fuggito il malvivente inseguito. Una mattina, però, la moglie lo lascia per un boss di quartiere (Kevin Bacon) e lui precipita nella disperazione più nera. Non gli resterà che diventare un supereroe per sconfiggere il cattivo e riportare a casa la bella Sarah.

Con una faccia da bambinone, i capelli ostinatamente indomabili e la pancia prominente, Frank di certo non può contare sull'avvenenza per potersi riprendere Sarah. A suo sfavore gioca anche un carattere decisamente innocuo. E così l'evento risveglia tutti insieme i rancori di una vita, generati dai tanti soprusi subiti dalla più tenera età, urlati a Dio che non ha serbato nemmeno un briciolo d'amore per il povero Frank. Senza un'arma che sia una dote innata, l'unica soluzione rimane diventare un supereroe. E come si diventa supereroe senza superpoteri? Lo si impara dalle guide più valide: i fumetti.

Persino tra i cultori dei fumetti (notoriamente dei disadattati, n.d.) Frank diventa un elemento di derisione, chiedendo quello che ha per protagonista l'improbabile "Super Gesù" con tanto di tutina, maschera e morale spicciola. Perché proprio Gesù lo ha prescelto per combattere il crimine, ed il dito di Dio gli ha toccato il cervello con l'ausilio di tentacoli palesemente fallici che gli hanno scoperchiato il cranio (inutile ogni precisazione circa possibili letture critiche verso la fede che degenera in fanatismo religioso e furia cieca nei casi estremi). Frank si traveste in Saetta Purpurea, e presto accanto a lui si accompagna Saettina, una sboccata, esaltata e quanto mai ammiccante Ellen Page. E le donne, si sa, portano sempre un pò di colore -che in questo caso è" rosso budella"- alle storie.

La vicenda di Frank ricalca, per macroscopiche analogie, quella del più celebre Kick-Ass, ma con la disillusione dell'età adulta. Super rinuncia totalmente al politicamente corretto incedendo nella messa in scena del patetico e nell'esibizione dello splatter più convinto. Purtroppo l'apoteosi si consuma troppo in breve, perdendo di incisività dopo essere stata annunciata in modo assai promettente. Sangue, esplosioni e teste sfondate stanno comode comode tra una scena di sesso goffa e brillantemente imbarazzante, ed una conclusione disarmante perchè realistica. Una pellicola a bassissimo budget che vanta un cast eccellente che partecipa più per gloria che per denaro. Nel complesso sembra stridere un pò il legame poco rifinito tra divertimento spicciolo e male di vivere che, tutto sommato, si perdona ad un'opera che ha meno pretese di quante avrebbe potuto.

RICETTA
Qua ci vuole una ricetta che ci dia i superpoteri. Una ricetta capace di renderci frenetici, felici e forti, un dolce che contrasti la malinconia, prima di trovarci seduti a contemplare ricordi di altri appesi a un muro, con un coniglio come unica compagnia (non sto vaneggiando, guardare il film per credere!).
TORTA AL BURRO ALLO ZENZERO
300 g di Farina "00"
2 cucchiaini di lievito in polvere
2 cucchiaini di zenzero in polvere
180 g di burro morbido
150 g di zucchero di canna
1 cucchiaino di essenza di vaniglia
3 uova grandi
sale

.Per la panna allo zenzero:
2,5 dl di panna fresca
2 cucchiai di zucchero a velo
1 cucchiaino di zenzero in polvere
Preriscaldate il forno a 180°. Imburrate, infarinate e rivestite di carta forno due tortiere di 20 cm di diametro.
In una ciotola a parte mescolate la farina, il lievito, lo zenzero e un pizzico di sale. In una terrina lavorate il burro, lo zucchero e la vaniglia con le fruste elettriche fino ad ottenere una crema chiara. Diminuite la velocità dello sbattitore ed incorporate le uova, uno alla volta. Diminuite al minimo la velocitàed unite gradualmente le polveri che avevate messo nella prima ciotola. Versate metà dell'impasto in ogni tortiera.
Fate cuocere per 25-30 minuti. Controllate la cottura infilando uno stuzzicadenti al centro. A cottura ultimata lasciate intiepidire 10 minuti nella tortiera prima di sformare. Eliminate la carta e lasciatele raffreddare. Per la farcitura, montate a neve la panna con lo zucchero e lo zenzero. Spalmate su una delle due torte e sovrapponete sopra l'altra.

1 commento:

  1. Augurandoti un buon Natale e un felice anno nuovo, invito te e i tuoi visitatori a votare i migliori film e attori del 2011. Come blogger di cinema, ti ricordo di votare anche nella sezione apposita.

    I MIGLIORI FILM DEL 2011

    RispondiElimina

Cerca nel blog